top of page

Reazione di repulsione

Una persona traumatizzata è colpita in due modi. Il primo modo è la sensazione e i ricordi dell'evento. Ogni volta che accade qualcosa che fa scattare un ricordo dell'evento, i sentimenti e i ricordi intrusivi possono essere estremamente intensi. ImTT può cancellare completamente questi sentimenti e ricordi in modo che non venga attivato nulla. Quando una persona pensa a un evento, semplicemente non reagisce.


Tuttavia, questa non è la fine della storia. Quando qualcuno è ferito, la risposta dovrebbe essere quella di resistere o stabilire dei limiti con la persona che lo sta ferendo. Pertanto, non è sufficiente sbarazzarsi dei sentimenti e dei ricordi dell'evento. La persona ferita ha bisogno di esprimersi pienamente (anche in senso figurato) a quella persona per ridefinire i confini della ferita. Se non resiste, è probabile che la persona colpita abbia difficoltà a stabilire confini appropriati in varie aree della sua vita.


Il protocollo di vocalizzazione è utile per identificare ed esprimere la risposta di soppressione. Anche se i sentimenti e i ricordi di un evento traumatico non influenzano più una persona, affrontare la persona che le ha ferite può essere molto difficile. Queste barriere devono essere superate affinché una persona possa affrontare pienamente la repressione ed esprimersi pienamente nel mondo.


Il protocollo di vocalizzazione può essere trovato nel libro Declaration of Freedom Protocol e nella 6th edition Image Transformation Therapy


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page